Chi siamo Esperto risponde Magazine on line Comunicati stampa Sedi regionali Downloads
Quesiti, progetti e FAQ Iscrizione Difesa consumatori Forum e Chat Links

"Sono danesi i più ubriaconi d’Europa"
 

L’abuso di alcool viene associato con un aumento dello sviluppo della mortalità in un’infinita serie di malattie, dalla cirrosi epatica, allo stesso alcoolismo, alle psicosi di origine alcolica, alla miopatie alcoliche, polinevriti, gastriti, apoplessia cerebrale e cancro. Indirettamente, inoltre, l’alcool determina violenze contro gli altri e contro se stessi, suicidi, crimini, problemi familiari, esclusioni sociali, incidenti stradali.

Nell’ambito dell’ Unione Europea una porzione significativa tra i 40 e il 60% di tutte le morti come di tutti i ferimenti, intenzionali e fortuiti, è da attribuire all’abuso di alcool. Uno studio europeo sui giovani che frequentano gli autodromi in occasione delle gare di Formula Uno, dove si pubblicizzano ancora il tabacco e le sigarette, ha messo in evidenza che tra essi la propensione al fumo aumenta del 30%. Secondo Roberto Bertollini la stessa cosa può avvenire facendo la pubblicità a una bevanda alcolica come la birra. E’ l’abuso di alcool tra i giovani conosce da qualche tempo anche un diverso modello, sottolineato dagli stessi esperti europei: è il cosiddetto “binge drinking”, che si differenzia dal vizio di bere molto spesso perché consiste nell’assunzione di grandi quantità di alcool in una sola serata, la classica sbronza, specie il venerdì o di sabato sera.

Ma in questo campo l’Italia non detiene record negativi. Al contrario: in uno studio fatto da esperti europei con la collaborazione dell’ OMS (studio ESTAD), fra i giovani che si sono ubriacati 3 volte nei 30 giorni precedenti, il Bel Paese figura al penultimo posto, col 5% riferito ai maschi e il 2% riferito alle femmine, davanti alla Romania (ultima con 5% e 1%) e dietro la Grecia (4% e 3%). In questa classifica europea dei giovani che più si ubriacano al primo posto c’è la Danimarca, con il 35% fra i maschi e il 25% tra le femmine, davanti all’Irlanda (27-25%) e al Regno Unito (23-25%).

(Ansa)

Torna alla Home Page


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: Telefono Blu - SOS Viaggiatore - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

Copyright © Telefono Blu SOS Consumatori 2002-2005e

free web page hit counter