Chi siamo Esperto risponde Magazine on line Comunicati stampa Sedi regionali Downloads
Quesiti, progetti e FAQ Iscrizione Difesa consumatori Forum e Chat Links

"Istat: gli italiani più ricchi sono emiliani, i più poveri campani"
 


Gli italiani più ricchi? Vivono tutti in Emilia-Romagna. E’ lì, infatti, che il reddito pro-capite disponibile supera i 17 mila euro contro i 9.800 della Campania, fanalino di coda nella classifica delle regioni italiane, stando ai dati del 2000 a tracciare la mappa dei redditi delle famiglie è l’Istat, che ha scattato una fotografia della distribuzione della ricchezza in tutta Italia.

Tra il 1995 e il 2002 il reddito disponibile delle famiglie si è concentrato per il 53% al Nord, per il 26% al Mezzogiorno e per il restante 21% al Centro. La ricchezza resta, dunque una prerogativa delle regioni settentrionali che hanno però perso un punto percentuale a tutto vantaggio di quelle meridionali. Mentre le regioni centrali sono rimaste sostanzialmente stabili. Per quanto riguarda il reddito disponibile, il Mezzogiorno ha registrato la crescita più sostenuta (31,6%) mentre quella più debole si riscontra nel Nord Ovest (25,3%). Ma c’è ancora il gap tra famiglie del Nord-Ovest e quelle del Sud: (nel 2002 era pari all’84%). E le imposte correnti? In sette anni sono aumentate del 37,7% a livello nazionale , e i contributi sociali del 15,3% contro un aumento del 38,8% delle prestazioni sociali. Soprattutto nel Mezzogiorno, dove le imposte sono cresciute del 48,8% e i contributi sociali del 22,8%. Ma la forbice tra Nord e Sud va gradualmente riducendosi: la distanza era, infatti, di 4 punti nel 1995 e si è ridotta a 3,4 nel 2002.

Infine, la classifica dei redditi procapite nel 2000: al top gli emiliani (17.700 euro annui, seguono il Trentino Alto Adige (17.500), la Valle d’Aosta (17.300) e la Lombardia (17.200). Ultima la Campania (9.800) preceduta da Calabria, Sicilia e Puglia.

Torna alla Home Page


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: Telefono Blu - SOS Viaggiatore - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

Copyright © Telefono Blu SOS Consumatori 2002-2005e

free web page hit counter