Chi siamo Esperto risponde Magazine on line Comunicati stampa Sedi regionali Downloads
Quesiti, progetti e FAQ Iscrizione Difesa consumatori Forum e Chat Links

"Multe: casi concreti"
 


Domanda?
Trascrivo di seguito lo stralcio della sentenza Corte Cost. Riguardo ai punti patente per chiedervi, di seguito, un chiarimento.

"La sentenza depositata oggi della Corte Costituzionale (27/2005) dichiarando illegittimo l’art.126 bis comma 2 del codice della strada, ci porta verso la legge dopo le modifiche dell'agosto del 20003.
Di fatto la sentenza recita: "I punti alla patente possono essere tolti solo a chi viene identificato nel commettere l’infrazione ergo quando si riceve un verbale per un’infrazione commessa dal proprio veicolo, e oltre alla multa è previsto di levare punti, se entro 30 giorni non si comunicano all’autorità i dati di chi fosse alla guida in quella specifica circostanza, i punti non verranno più levati al proprietario... quest’ultimo dovrà pagare un’ulteriore sanzione (art.180 comma 8: da 343,35 a 1276,55 euro".
Questa la motivazione della corte: "…la sanzione pur essendo di natura personale, non appare riconducibile ad un contegno direttamente posto in essere dal proprietario del veicolo e consistente nella trasgressione di una specifica norma relativa alla circolazione stradale". Si è violato di fatto l’art.3 della Costituzione (l’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge) sotto il profilo dell’irragionevolezza della disposizione.

  • Cosa cambia? Se non c'è l'identificazione del trasgressore resta per il proprietario l'obbligo di fornire entro 30 gg il nome e la patente di chi era alla guida del veicolo. Se ciò non avviene a suo carico scatta solo la sanzione pecuniaria."

  • Cosa significa, che se dopo una multa con sottrazione di punti, poniamo per sosta su corsia preferenziale, se non si comunica nulla dopo aver ricevuto il verbale si cede automaticamente incrementata la sanzione economica (da 343,35 a 1276,55 euro.)?

  • Cosa si deve fare  allora per vedere confermata la sottrazione dei punti piuttosto che una sanzione così economicamente onerosa?

Risposta!

Per violazione del codice della strada che preveda anche la sottrazione alla patente di due e/o più punti è prevista

  1. la multa;

  2. la sottrazione dei punti e/o - quindi in alternativa -  la sanzione amministrativa richiesta al titolare dell'autovettura qualora questi decida di non comunicare il nome del trasgressore entro i trenta giorni previsti.

Per evitare di pagare la sanzione amministrativa, ovviamente, dovrà dichiarare il soggetto che era alla guida dell'autovettura. Se questo non verrà fatto nei trenta giorni previsti, dovrà aspettarsi la sanzione amministrativa come per legge.


... Pagina principale

 

Torna alla Home Page


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: Telefono Blu - SOS Viaggiatore - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

Copyright © Telefono Blu SOS Consumatori 2002-2005e

free web page hit counter